La versione desktop di Telegram presentava una pericolosissima vulnerabilità che ha consentito l'invio e l'installazione di malware attraverso la piattaforma di messaggistica, tra cui alcuni pensati per il mining delle criptomonete, stando a quanto riportato da Kaspersky. L'azienda specializzata in sicurezza ha scoperto la falla e ha trovato delle prove che testimoniano il fatto che sia stata sfruttata per ingannare gli utenti ignari e fargli scaricare alcuni file, allo scopo di installare spyware e software con i quali minare valute virtuali come Monero, Zcash e Fantomcoin. Kaspersky ha anche riferito di aver scovato un file contenente la cache dei dati Telegram di una vittima sul server di uno dei gruppi che ha sfruttato l'exploit. Il team di Telegram ha provveduto a chiudere la falla in seguito alla segnalazione ricevuta da Kaspersky, la quale ha avvisato gli sviluppatori prima di rendere nota la vulnerabilità, quindi allo stato attuale non è più possibile utilizzarla. In ogni caso vi invitiamo a prestare la massima attenzione durante l'utilizzo di Telegram, specialmente se siete soliti frequentare gruppi molto affollati con utenti a voi ignoti.Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 669 euro oppure da ePrice a 771 euro. – Vai alla Fonte