Safe Browsing protegge tre miliardi di dispositivi

Google introdusse Safe Browsing (Navigazione Sicura in italiano) nell’ormai lontano 2007 con un obiettivo ben preciso: tutelare la sicurezza degli utenti durante le loro sessioni online, agendo in maniera discreta, ma sufficientemente efficace per individuare e bloccare le minacce nascoste nei meandri della grande Rete. Oggi il gruppo di Mountain View tira le somme sui risultati fin qui  raggiunti. dell’articolo

Google introdusse Safe Browsing (Navigazione Sicura in italiano) nell’ormai lontano 2007 con un obiettivo ben preciso: tutelare la sicurezza degli utenti durante le loro sessioni online, agendo in maniera discreta, ma sufficientemente efficace per individuare e bloccare le minacce nascoste nei meandri della grande Rete. Oggi il gruppo di Mountain View tira le somme sui risultati fin qui  raggiunti. dell’articolo Fonte