Google vuole portare le "Storie" anche sulla ricerca mobile

Google ha lanciato, in anteprima per gli sviluppatori, le AMP Stories, un "tentativo" di trasportare uno dei format più popolari del momento – le Storie, appunto, lanciate inizialmente da Snapchat e rapidamente implementate su tantissimi social network – sul motore di ricerca Google, con particolare attenzione al mondo dell'informazione e della navigazione da smartphone. AMP è l'acronimo di Accelerated Mobile Pages, ed è uno standard open-source realizzato da Google che permette alle pagine mobile di caricarsi molto più in fretta rispetto alle pagine Web normali; Google dà maggior priorità su mobile ai risultati che usano AMP, e li distingue anche visivamente con un piccolo fulmine grigio (ne avevamo parlato QUI). Ne consegue, quindi, che le Storie AMP sono realizzate con gli stessi strumenti delle pagine AMP, e che saranno quindi molto veloci da caricare.Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da Amazon a 139 euro. –

Google ha lanciato, in anteprima per gli sviluppatori, le AMP Stories, un "tentativo" di trasportare uno dei format più popolari del momento – le Storie, appunto, lanciate inizialmente da Snapchat e rapidamente implementate su tantissimi social network – sul motore di ricerca Google, con particolare attenzione al mondo dell'informazione e della navigazione da smartphone. AMP è l'acronimo di Accelerated Mobile Pages, ed è uno standard open-source realizzato da Google che permette alle pagine mobile di caricarsi molto più in fretta rispetto alle pagine Web normali; Google dà maggior priorità su mobile ai risultati che usano AMP, e li distingue anche visivamente con un piccolo fulmine grigio (ne avevamo parlato QUI). Ne consegue, quindi, che le Storie AMP sono realizzate con gli stessi strumenti delle pagine AMP, e che saranno quindi molto veloci da caricare.Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da Amazon a 139 euro. – Vai alla Fonte