Google ha lanciato, in anteprima per gli sviluppatori, le AMP Stories, un "tentativo" di trasportare uno dei format più popolari del momento – le Storie, appunto, lanciate inizialmente da Snapchat e rapidamente implementate su tantissimi social network – sul motore di ricerca Google, con particolare attenzione al mondo dell'informazione e della navigazione da smartphone. AMP è l'acronimo di Accelerated Mobile Pages, ed è uno standard open-source realizzato da Google che permette alle pagine mobile di caricarsi molto più in fretta rispetto alle pagine Web normali; Google dà maggior priorità su mobile ai risultati che usano AMP, e li distingue anche visivamente con un piccolo fulmine grigio (ne avevamo parlato QUI). Ne consegue, quindi, che le Storie AMP sono realizzate con gli stessi strumenti delle pagine AMP, e che saranno quindi molto veloci da caricare.Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da Amazon a 139 euro. – Vai alla Fonte